Weekend ponte dei Santi 2013 nelle Marche

Tra le mete preferite dagli italiani e non solo,che sia per un ponte o un lungo soggiorno,la regione Marche sta riscuotendo un enorme successo.Un successo meritato,poichè chi viene qui una volta se ne innamora  e ritorna spesso e volentieri.

Un territorio,quello delle Marche,dove si susseguono una varietà incredibile di paesaggi che vanno dal mare ai monti,scavalcando lussureggianti colline.Territori in cui si trovani borghi e borghetti da un fascino senza tempo,luoghi di culto di notevole pregio e di alta spiritualità,una fitta rete di musei e teatri,e tanto altro ancora.Ed ancora feste tematiche,rievocazioni storiche,sagre dedicate ai prodotti tipici e tanto altro.

Signori e Signore,queste sono le Marche!…….Marche da vivere e da scoprire!

Che ne dite di organizzare un bel weekend Ponte dei Santi 2013 nelle Marche?

Un’ottima idea! Come punto di appoggio ideale per soggiornare,trovate il nostro b&b il Villino,ubicato a Belforte Del Chienti,a metà strada tra il mare ed i monti ed in leggera altura.

Ecco i recapiti del b&b il Villino

333-5240905 0733-906439

 

Vi aspettiamo per bel weekend Ponte dei Santi 2013 nelle Marche e in tante altre occasioni!

weekend ponte dei Santi 2013 nelle Marche

weekend Ponte dei Santi 2013 nelle Marche

La Via Lauretana

La Via Lauretana,o Via Regale,è la strada di collegamento che conduce,fin dal Medioevo, ai luoghi di culto,e qui in particolare dal Santuario della Casa di Loreto a Roma .

La via Lauretana,all’inizio si identifica con la via Flaminia,che parte da Roma passando per Porta Flaminia e giunge a Foligno,dopo esser passata per Castelnuovo,Civita Castellana,Borghetto,Otricoli,Narni,Terni,Spoleto.Da Foligno,attraverso il passo di Colfiorito,scende nella Valle del Chienti,e passa per Serravalle,Bavareto.Gelagna,Muccia,Pontelatrave,Polverina,Valcimarra,Belforte,Le Grazie,Tolentino,Passo di Pollenza,Sforzacosta ,Macerata,Sambucheto,Recanati,e da qui raggiunge Loreto.

La strada era già percorsa nel XIII secolo da coloro che dovevano svolgere affari al porto di Ancona,e trova nei secoli XVI e XVII il maggiore afflusso,in particolar modo di Pellegrini che si recavano nei Santuari ad espiare i peccati.

E’ questo il periodo di diffusione della “penitenza taniffaria”,pratica che ha origine in Irlanda,e che prevede l’espiazione dei peccati con una pena adeguata.E la peregrinatio religiosa rappresentava una delle modalità per l’assoluzione dei peccati.

Lasciare la propria casa per raggiungere un luogo santo oltre per espiare i peccati,rappresentava un modo per chiedere grazie,esempio la guarigione da una malattia, e salvare l’anima.

Una via non sempre facile da percorrere ed esposta a pericoli,come i predoni,ma che la fede sapeva alimentare.

Belforte del Chienti,è una località che si trova lungo questo tragitto,ed è per questo che l’ospitalità è sempre stata di casa.

Il bed and breakfast il Villino si trova lungo la Via Lauretana,a Belforte del Chienti,ed è perfetto per fare una sosta ed ammirare il paese,e la vista incantevole di cui si può godere.

I viaggiatori che percorrevano la via Lauretana,giunti a Belforte,potevano,disporre di due punti di accoglienza,uno posto ai piedi della collina sulla riva sinistra del fiume,l’altro sulla altura nei pressi della Chiesa di San Sebastiano.

Oggi trovate il b&b il Villino.Una struttura a gestione familiare che vi farà apprezzare questo angolo di Marche.

L’ospitalità a Belforte del Chienti,non conosce epoca. Per info e prenotazioni al b&b Il Villino contattaci così: Telefono (+39) 0733/906439

 

Altre info le trovate sul sito ufficiale della Via Lauretana:http://www.anticavialauretana.it/

 

Carlos Barcelo’ al M.I.D.A.C

Il M.I.D.A.C è il Museo di Arte Contemporanea,che viene ospitato nella Chiesa di San Sebastiano a Belforte del Chienti,in provincia di Macerata.

Un museo che vede l’aternarsi di artsiti provenienti da ogni parte del mondo.

Tanti e diversi gli appuntamenti.

Ora è la volta dell’artsita spagnolo Carlos Barcelo’.

Da Sabato 8 ottobre 2011 è possibile visitare la sua mostra dal titolo “Hablar a travès de la mano”.

Undici opere che lasciarenno incantati i visitatori

La mostra sarà visitabile fino al 30 ottobre 2011

Per informazioni sugli orari e altro,contattare il 393/2140065

                                                 

Polittico di Giovanni Boccati

Nella Chiesa di Sant’Eustachio a Belforte del Chienti,si trova il Polittico di Giovanni Boccati.

La Chiesa trecentesca di Sant’Eustachio è collocata nella parte alta del paese,in Piazza umberto I°.

Giovanni Boccati è un noto pittore marchigiano del 1400,che ha lasciato in questo capolavoro tutta la sua abile maestria.

Il Polittico è articolato in dodici pannelli,suddivisi in due ordini,cinque nella parte inferiore,sette in quella superiore,e da 18 tavole piccole,suddivise nei pilastri laterali,nella predella,oltre a cinque medaglioni nella cimasa,per un totale di trentacinque dipinti,a cui si aggiungono due riquadri per iscrizione.

L’opera risale al 1468,e fu commissionata da Taliano di Lippo, il priore della chiesa Ugolino Nanzi e da alcuni collaboratori.